Prima di…Il rispetto come antidoto alla violenza

Martedi’ 28 Novembre nell’Aula Magna del Convitto Umberto 1° di Torino , si è tenuto la 2° giornata del Progetto “ Prima di…Il rispetto come antidoto alla violenza”.

I 200 ragazzi delle 1e liceo e una 3° media, hanno visto in anteprima i 2 video che l’Associazione ha fatto produrre aventi a tema la violenza di genere.

Nel primo è raccontata la storia di Monica, da quando era studentessa, poi donna lavoratrice, poi lasciata a casa e del suo rapporto con Mario.

Il secondo video parla di Mario, suo marito da quando era studente, poi marito di Monica.

Nei 2 brevi video sono rappresentate situazioni molto comuni e stereotipi di genere sui vari tipi di violenza.

I ragazzi hanno assistito in silenzio alla proiezione e nonostante la giovane età, era palpabile l’emozione e la partecipazione.

La Presidente Segre ha illustrato ai ragazzi il Progetto, il significato della giornata del 25 Novembre e l’importanza di agire contro tutti i tipi di violenza, fin dalla più tenera età.

rispetto come antidoto alla violenza convitto umberto I manuela segre dare voce al silenzio rispetto come antidoto alla violenza progetto rispetto come antidoto alla violenza giornata internazionale contro violenza sulle donne

rispetto come antidoto alla violenza

Il Dott. Volpato ha inquadrato la violenza nel quadro normativo per rendere consapevoli i ragazzi delle implicazioni di gesti che apparentemente possono sembrare scherzi, ma quanto possano ferire le persone e delle conseguenze che questi gesti possono avere.

L’Avv. Ferrara, esperta nel Diritto delle persone ha coinvolto i ragazzi che hanno raccontato le loro esperienze, anche dolorose e sono emerse storie di bullismo, con ferite ancora aperte.

Era presente la Rettrice, Dott.ssa Furci che ha ribadito il Suo personale impegno per la formazione e sensibilizzazione degli Insegnanti su questo tema.

La violenza può essere ridotta soltanto con la prevenzione, a partire dalla più tenera età, intercettando e modificando modelli comportamentali insiti in tutta la società, retaggio di una cultura che ormai non ha più ragione di esistere.

Si tratta di un profondo cambiamento culturale che sicuramente non è né semplice né rapido, ma che deve essere fatto in cui tutti noi siamo chiamati ad agire in prima persona.

Articoli Correlati

Incontro 1 Livello presso il Salone ATC
Attività

Incontro 1° Livello

Più di 200 tra Insegnanti e Dirigenti Scolastici della Scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria.

Leggi »

Notice: ob_end_flush(): Failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/dvocenz/public_html/wp-includes/functions.php on line 5373

Notice: ob_end_flush(): Failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/dvocenz/public_html/wp-content/plugins/iubenda-cookie-law-solution/iubenda_cookie_solution.php on line 799